CONOSCIAMO LA PIT BIKE

 

La pit bike è una piccola moto da strada/fuori strada, più piccola del 30% rispetto a modelli più tradizionali.

Era il 2000 e il nome pit bike è nato dall'uso di una Honda Z50 per girare nelle aree pit nei paddock negli eventi negli Stati Uniti. In Europa sono state portate dai piloti professionisti, che hanno cominciato ad utilizzarle nei circuiti di moto GP e Supercross.

Oggi esistono vari campionati di PitBike, ma tantissimi "utilizzatori" si divertono anche in pista (extra gara) o in campagna e montagna.


Come è fatta una pit-bike


Motore a quattro tempi, cilindro orizzontale, telaio a culla aperto, motore a sbalzo (non nella culla), pneumatici da 12 pollici per le motard, ruota anteriore da 14” per  il cross.

Le pit bike si dividono in due categorie, con telaio perimetrale in traliccio e tubi, oppure i motociclisti che utilizzano moto stradali generalmente, acquistano una pitbike con telaio a traliccio, molto indicata per la guida con ginocchio a terra. Per piloti motard o cross, abituati a guidare con il piede a terra, meglio una pitbike con il telaio monotrave.


Come si guida?

In pista si guida con ginocchio o piede a terra, se si utilizza nello sterrato è necessario montare le gomme da cross e sostituire la ruota anteriore.

Le pit bike in area privata si guidano senza patente

 

Immagine: http://www.pit-bike.it/forum/viewtopic.php?t=3796#p59460

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati